PALAZZO DAVANZATI

Conosciuto anche come Museo della Casa Fiorentina Antica, è stato inaugurato come museo statale nel 1956.
Il Palazzo, antica dimora trecentesca della famiglia dei Davizzi, mercanti e banchieri, prospetta la sua imponente facciata sull’omonima piazza, un tempo popolata da antiche case-torri.

Proprio dall’accorpamento di alcune case-torri e di altre proprietà dei Davizzi, alla metà circa del Trecento venne costruito il Palazzo, che prese però il nome da un’altra famiglia, i Davanzati, che l’acquistarono nel 1578 arricchendone la facciata con un grande stemma rappresentante l’arme del proprio casato.

Essi l’abitarono fino al 1838, anno della tragica morte dell’ultimo erede Carlo.
Il Palazzo fu acquistato nel 1904 dall'antiquario Elia Volpi, che lo inaugurò nel 1910 come Museo della Casa Fiorentina Antica, esempio del gusto di una "fiorentinità" ricercata da italiani e stranieri.

Il Palazzo ha vissuto la prima metà del secolo scorso tra vendite, acquisti e fallimenti di antiquari, fino all’acquisizione da parte dello Stato italiano che lo riaprì come museo pubblico, conferendogli lo stesso carattere della rievocazione dell’antica casa, allestendolo con opere provenienti dai depositi delle Gallerie fiorentine e da acquisti e doni. Varie e interessanti sono le diverse collezioni del Museo: sculture, dipinti, mobili, maioliche, merletti, oggetti d'uso, etc.

L’ampia loggia d’ingresso immette nel suggestivo cortile che consente l’accesso ai piani superiori.

In ciascun piano gli ambienti si susseguono secondo un identico schema: la sala madornale, corrispondente alla lunghezza della facciata, la sala da giorno, lo studiolo e la camera da letto, con soffitti lignei decorati e pitture murali a finte tappezzerie insieme a vedute su giardini e a un ciclo figurato. Gli ambienti domestici - gli agiamenti (gabinetti), presenti in tutti i piani, e la cucina al terzo piano - testimoniano gli agi delle famiglie signorili che abitarono anticamente questo magnifico e singolare esempio di casa medievale a Firenze. 

Salva

Salva

Salva

PRENOTA E ACQUISTA IL BIGLIETTO

Opere in evidenza

INFORMAZIONI UTILI:

accessibilità

Il museo è dotato di dispositivi per l'accesso alle persone disabili.
Marciapiede raccordato in prossimità dell’ingresso e da via Pellicceria. Occorre avvisare il personale (non c’è campanello) che deve collocare la pedana mobile al portone principale: dislivello di 12 cm a salire e di 6 cm a scendere (soglia rialzata). L’ascensore (di dimensioni adeguate, porta cm 80) conduce al piano superiore; tutti i passaggi tra le sale presentano soglie rialzate (massimo 6 cm) raccordabili con pedane (chiedere al personale). Presenti servizi igienici accessibili a pian terreno.

Percorso tattileDisponibile, su richiesta, una guida in braille. Nella Sala dei Pappagalli è allestita una mensa allestita con riproduzioni di maioliche e tessuti antichi con didascalie per ipovedenti e non vedenti. 

BookshopSi trova all'ingresso del Museo. Sono in vendita le guide del museo in diverse lingue, pubblicazioni d'arte e oggetti ispirati alle opere esposte.

ORARI E BIGLIETTI:

MUSEO DI PALAZZO DAVANZATI

Il museo rimarrà  chiuso al pubblico dal 21 marzo fino al 23 giugno 2022
per riallestimento percorso museale.

Per maggiori info clicca qui

 

 

 

Photogallery - Video