VERROCCHIO, MAESTRO DI LEONARDO

A Marzo inaugura la prima retrospettiva dedicata a Verrocchio

Dal 9 marzo al 14 luglio Firenze celebra Andrea del Verrocchio, artista cardine del Rinascimento e maestro di Leonardo da Vinci.

Una grande mostra a Palazzo Strozzi, con una speciale sezione al Museo Nazionale del Bargello, ospiterà oltre 120 opere tra dipinti, sculture e disegni provenienti dai più importanti musei e collezioni del mondo.

Verrocchio, il maestro di Leonardo è la prima grande retrospettiva dedicata ad Andrea del Verrocchio e riunirà straordinari capolavori del Maestro a confronto serrato con opere capitali di precursori, artisti contemporanei e discepoli come Desiderio da Settignano, Domenico Ghirlandaio, Sandro Botticelli, Pietro Perugino, Bartolomeo della Gatta, Lorenzo di Credi e Leonardo da Vinci.

Nel 2019 si celebra il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo, il suo più grande allievo, e l’esposizione si offre come uno dei più importanti eventi a livello internazionale nell’ambito delle celebrazioni leonardesche. Curato da due tra i maggiori esperti dell’arte del Quattrocento, Francesco Caglioti e Andrea De Marchi, il percorso ricostruirà gli esordi di Leonardo da Vinci e offrirà uno sguardo sulla produzione artistica a Firenze tra il 1460 e il 1490 circa, l’epoca di Lorenzo il Magnifico.

L'itinerario espositivo collegherà idealmente Palazzo Strozzi col Museo del Bargello quali luoghi fisici distinti, ma complementari, di una mostra articolata in dodici sezioni: dieci a Palazzo Strozzi; due al Museo Nazionale del Bargello.

Al Museo Nazionale del Bargello sarà pure esposta l'Incredulità di San Tommaso, sommo capolavoro del Verrocchio nell'arte del bronzo.

La mostra è promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi e dai Musei del Bargello con la National Gallery of Art di Washington DC.