I GIOVEDI' DI CASA MARTELLI

Il salotto di Teresa Pucci e il revival della 'grottesca' alla fine del Settecento

Museo: CASA MARTELLI

Giovedì 25 gennaio, ore 17.00

Clarissa Morandi, Un altro capitolo delle decorazioni murali di palazzo Martelli: il salotto di Teresa Pucci e il revival della 'grottesca' alla fine del Settecento

Le decorazioni che arricchiscono le pareti di palazzo Martelli sono un mondo ancora da scoprire: tondi e ottagoni di ispirazione pompeiana, eleganti cartelle decorative, fantasiosi racemi vegetali ed esili figurette sospese nel vuoto, circondati da ovati con giocosi putti a chiaroscuro, tappezzano le pareti di un salotto.
Il salottino di Teresa Pucci, decorato a ‘grottesca’ secondo la moda in voga nella seconda metà del XVIII secolo, è in perfetta sintonia con quanto si era già fatto, o si andava facendo in quegli anni per espressa volontà di Pietro Leopoldo, nelle residenze granducali (Villa del Poggio Imperiale ed Uffizi).
Lo conferenza prende così spunto da un elegante e prezioso Album di disegni acquerellati, realizzati alla fine del Settecento da alcuni artisti toscani - alcuni dei quali ancora quasi sconosciuti – e qui presentato per la prima volta. Le tavole acquerellate, destinate ad essere tradotte in stampe, riproducono infatti le decorazioni opera di Marco da Faenza, Cristofano Gherardi e Cecchino Salviati, che ornano e completano le sale dei quartieri di Palazzo Vecchio affrescate da Giorgio Vasari. La scelta dei soggetti dei disegni, opera di artisti legati a vario titolo all’Accademia di Belle Arti dopo la riforma promossa dal granduca Pietro Leopoldo nel 1784, conferma, se mai ve ne fosse bisogno, la diffusione ed il ritorno in auge dalla seconda metà del XVIII secolo anche nel campo della decorazione parietale di temi e motivi chiaramente ispirati all’antichità ed
alla interpretazione che ne avevano dato i grandi maestri del primo Cinquecento: Raffaello e la sua Scuola, prima di tutte, che nelle Logge Vaticane avevano consacrato il successo della ‘grottesca’ e degli ornati di derivazione classica come genere autonomo.

Scarica l'invito dalla sottostante sezione "ALLEGATI"

Clarissa Morandi, Casa Martelli, giovedì 25 gennaio 2018