Inaugurata la mostra FUMETTI NEI MUSEI all'Istituto Centrale per la Grafica/Roma

51 Storie che raccontano i tesori italiani (12.12.'19/16.02'20)

  Torna Fumetti nei Musei, 51 storie che raccontano i tesori italiani.
Inaugurata il 12 dicembre alla presenza del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo Dario Franceschini, (insieme a Ratigher, Direttore Editoriale di Coconino Press Fandango, agli autori dei Fumetti, a Antonio Lampis, Direttore generale Musei MiBACT, a Maria Cristina Misiti Direttrice dell’Istituto Centrale per la Grafica e i Direttori dei Musei coinvolti), la mostra  FUMETTI nei MUSEI sarà visitabile gratuitamente per tutte le festività natalizie e fino al 16 febbraio 2020 presso l'Istituto Centrale per la Grafica di Roma (via della Stamperia, 6).

Tavole, vignette e disegni tratti dai nuovi albi realizzati da importanti fumettisti italiani, raccontano, in modo inedito, i musei e i tesori del patrimonio culturale italiano.

   I Musei del Bargello, hanno partecipato alla I ed. di Fumetti nei Musei quando, 21 tra i migliori fumettisti italiani hanno trasformato musei e aree archeologiche in spettacolari set scenografici di storie in bilico tra la vita quotidiana del museo e la sua straordinarietà. In particolare al Museo Nazionale del Bargello, Otto Gabos  -alter ego di Mario Rivelli, insegna Arte del Fumetto e Scrittura Creativa all'Accademia di Belle Arti di Bologna-  ha ambientato il suo strepitoso Anime Inquiete. Protagonista Morena "una ragazzina in gita scolastica, un'adolescente..., cresciuta nutrendosi con una cultura acerba".

Nelle Sale del Bargello, Morena, annoiata e in preda a un tedioso raffreddore viene colta dall'apparizione di un bel ragazzo spuntato da chissà dove, strano. "Chiamami io ci sarò".
Per Morena improvvisamente tutto cambia. Comincerà a vedere il mondo con altri occhi, si appassionerà alle cose belle e non riuscirà a togliersi Greg dalla testa.
Chi è? Lo avrà sognato?
Dovrà tornare al Museo, per svelare il mistero.

Anime inquiete è stato distribuito in più occasioni nei Musei del Bargello  (durante la Giornata delle Famiglie al Museo il 13 ottobre e più recentemente durante le festività del 1 novembre) riscuotendo eccellente apprezzamento e un nutritissimo successo di pubblico in termine di numeri.

Dopo il successo della prima edizione, che ha vinto il prestigioso premio Gran Guinigi al festival Lucca Comics & Games nel 2018, la collana si arricchisce di 29 nuove graphic novel, d'autore.
Fumetti nei musei è un progetto ideato e curato dall’Ufficio Stampa e Comunicazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, realizzato in collaborazione con Coconino Press – Fandango e con il supporto di Ales Spa, del Centro per i Servizi educativi (MiBACT) e della Direzione Generale Musei (MiBACT).

FUMETTI nei MUSEI
La mostra
12.12.2019  /  16.02.2020

Istituto Centrale per la Grafica
Via della Stamperia, 6 ROMA

INSTAGRAM & FACEBOOK
#fumettineimusei @fumettineimusei