FIRENZE E LO STILE RECITATIVO DI PRIMO SEICENTO - Alle h.16.30 se ne parla a Casa Martelli

Intorno all’edizione critica delle "Varie musiche"

   Giovanni Battista da Gagliano (1594-1651), fratello del più celebre Marco, ebbe incarichi stabili presso le cappelle musicali delle principali chiese di Firenze (San Lorenzo, Santa Maria del Fiore), la corte medicea, la Compagnia di educazione dei fanciulli dell’Arcangelo Raffaello, nonché presso altri circuiti laici e religiosi del capoluogo granducale. Certamente più noto ed apprezzato per la sua solida preparazione in àmbito polifonico, nelle sue Varie musiche, pubblicate a Venezia nel 1623, Gagliano si cimentò nel nuovo genere di canto a una o due voci e basso continuo: la varietas annunciata nel titolo concerne la morfologia poetica (canzonette di varia struttura, madrigali, sonetti, stanza di canzone, terzine) e musicale (intonazioni monodiche di tipo strofico oppure interamente composte, oltre alle tracce di una persistente e sottesa pratica polifonica), ma anche la diversità dei contenuti (brani profani e spirituali), delle destinazioni o provenienze, e delle funzioni (musiche per la camera, per il teatro, per le occasioni confraternali). Nonostante si tratti del solo volume di musiche a una e due voci e continuo nella produzione di un musicista dedito prevalentemente alla scrittura di musica sacra, la stampa del 1623 mostra come, in linea con le tendenze musicali del tempo, Giovanni Battista da Gagliano seppe conciliare la conservazione di una prassi compositiva polifonica con le esigenze stilistiche suggerite dall’affermazione del nuovo stile recitativo.
   Maddalena Bonechi ha studiato presso l’Università degli Studi di Firenze conseguendo, sotto la guida di Mila De Santis, la laurea magistrale in Musicologia e Beni Musicali con una tesi dedicata a due libri di Musiche di Pietro Benedetti. Presso la medesima Università si è quindi addottorata in Storia delle Arti e dello Spettacolo con una tesi dal titolo “Nuove musiche” nella Firenze di primo Seicento: luoghi, occasioni, prassi esecutive, musiche e testi. Ha conseguito inoltre il diploma di primo livello in pianoforte presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci” di Siena.

I giovedì di Casa Martelli
Museo di Casa Martelli
Sala da Ballo

10 OTTOBRE 2019
h. 16.30
FIRENZE E LO STILE RECITATIVO DI PRIMO SEICENTO
Intorno all'edizione critica delle Varie Musiche
di Giovanni Battista da Gagliano
a cura di Maddalena Bonechi
Ne parlano Stefano Lorenzetti, Antonella D’Ovidio, Maddalena Bonechi
Coordina Mila De Santis
Interventi musicali
Santina Tomasello soprano, Andrea Benucci liuto

MUSEO DI CASA MARTELLI
Sala da Ballo
via Ferdinando Zannetti, 8
50100 Firenze
Tel. +39 055 0649420