2 GIUGNO: GIORNATA DI FESTA AI MUSEI DEL BARGELLO

Ingresso libero per la Festa della Repubblica con #IOVADOALMUSEO

Domenica 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, i Musei del Bargello saranno aperti gratuitamente per offrire un’opportunità in più per ammirare i capolavori custoditi nelle sale espositive del Museo Nazionale del Bargello, del Museo delle Cappelle Medicee, di Palazzo Davanzati, e del Museo di Casa Martelli.

I Musei del Bargello celebreranno la nascita dell’Italia repubblicana aprendo gratuitamente le porte al pubblico, per stimolare la più ampia condivisione del patrimonio storico e artistico: la nostra res publica per eccellenza

Per esprimere con un’immagine tutto il senso ideale di questa celebrazione, i Musei del Bargello hanno scelto il Marzocco, il leone in pietra scolpito da Donatello come emblema dell’antica Repubblica di Firenze. L’opera, un tempo esposta nella Piazza della Signoria e oggi custodita al Museo Nazionale del Bargello, esprime appieno quei valori di libertà, uguaglianza e dignità dell’uomo che spronarono i cittadini di Firenze a costruire la grandezza della loro città e che nutrirono la fioritura culturale e artistica che tutti conosciamo come Rinascimento.

Quanti vorranno visitare il Museo Nazionale del Bargello entreranno in quello che, prima di diventare museo, è stato l’antico Palazzo del Podestà, uno dei luoghi-simbolo della Firenze repubblicana, e potranno ripercorrere il farsi dell’arte rinascimentale ammirandone la sua impareggiabile collezione di sculture. 

Atmosfere della vita fiorentina tra Medioevo e Rinascimento si respirano anche al Museo di Palazzo Davanzati, una casa costruita da una famiglia borghese del Trecento, oggi ammobiliata ed allestita per evocare la vita quotidiana in un’antica casa fiorentina. 

Giovedì 2 giugno l’ingresso sarà libero anche al Museo delle Cappelle Medicee, luogo d’elezione per richiamare alla memoria la grandezza della famiglia Medici e ancor di più per ammirare uno dei capolavori assoluti dell’arte di Michelangelo, la Sagrestia Nuova della chiesa di San Lorenzo. 

Negli altri musei del Bargello la gratuità è una consuetudine, come nel caso del Complesso di Orsanmichele (di cui domenica sarà visitabile la Chiesa), il monumento celebrativo del lavoro dei cittadini e delle Arti fiorentine, ma anche del Museo di Casa Martelli, le cui atmosfere settecentesche potranno essere gustate con le visite accompagnate che partiranno alle 9.00, 10.00, 11.00 e 12.00.

L’iniziativa si inserisce nella campagna #IOVADOALMUSEO che promuove le giornate gratuite nei musei come un modo per avvicinare turisti e cittadini ai luoghi della cultura stimolandone l’interesse per l’arte. Si tratta di venti giornate di apertura gratuita dei musei statali secondo un calendario, predisposto in accordo col Ministero per i beni e le attività culturali, che prevede anche alcune date definite da ciascun museo in occasione di specifiche festività o secondo le esigenze del territorio.